La vendita della villa di Ginevra: Emanuele Filiberto mette all’asta i tesori di famiglia

Da non perdere

WhatsApp
Facebook

Emanuele Filiberto di Savoia: Vendita di Beni di Famiglia in Due Aste

Nelle recenti dichiarazioni rilasciate a Gente, Emanuele Filiberto di Savoia ha annunciato la decisione di mettere all’asta numerosi beni di famiglia, tra cui la villa di Ginevra, piatti commemorativi e persino motociclette. La motivazione principale di questa scelta è stata spiegata dal principe: “Abbiamo venduto la villa di Ginevra: non aveva più senso tenere tanti oggetti che vi erano custoditi.”

Nonostante la decisione di vendere parte dei beni di famiglia, i Savoia hanno mantenuto oggetti di grande valore sentimentale: “Gli oggetti sentimentalmente importanti, come i libri storici della collezione di mio nonno, re Umberto II, o del mio bisnonno, Vittorio Emanuele III, le porcellane e i quadri di famiglia, li teniamo perché un giorno andranno alle mie figlie,” ha spiegato il principe. Inoltre, ha rivelato che stanno aspettando il primo giudizio del tribunale per esporre i mitologici gioielli di casa Savoia, custoditi nel caveau della Banca d’Italia dal 1946: “Fanno parte della storia del nostro Paese, sono degli italiani ed è giusto che chiunque possa ammirarli.”

Emanuele Filiberto: Vita Privata e Relazione con Clotilde Courau

In una recente intervista su Verissimo, Emanuele Filiberto ha condiviso alcune riflessioni sulla sua vita privata, compresa la sua relazione con Clotilde Courau, madre delle sue due figlie. Riguardo ai presunti tradimenti nel corso del suo matrimonio, il principe ha affermato: “Non rimpiango un secondo della mia vita con lei,” sottolineando la loro crescita insieme e la loro complicità. Ha riconosciuto che in 20 anni di matrimonio ci sono stati momenti difficili, ma ha enfatizzato che i momenti felici sono stati predominanti.

Rispondendo alle speculazioni dei media che spesso lo ritraggono in compagnia di amiche anziché della moglie, Emanuele Filiberto ha affermato: “Ho tanti amici e amiche. Ho una grande fiducia in Clotilde e lei in me, dopo 20 anni siamo arrivati a una giusta maturità.” Infine, quando gli è stata posta la domanda se perdonerebbe mai un tradimento, il principe ha dichiarato: “Io perdonerei perché l’amore che c’è è molto più forte di una scappatella.”

Potrebbe Interessarti

Articoli che ti piaceranno

Se ti è piaciuto quest’articolo, amerai questi che ti proponiamo qui 

Cosa aspetti? Condividilo con i tuoi amici

+1500 persone hanno condiviso questo articolo.

WhatsApp
Facebook

Ti è piaciuto l'articolo?

Ogni giorno pubblichiamo fantastiche novità esclusive.. iscriviti per rimanere aggiornato.

0 +

Iscritti Felici

0 +

Articoli sul sito