Eterno amore: La storia di Giorgio Napolitano e Clio Maria Bittoni

Da non perdere

WhatsApp
Facebook

Un Amore Universitario che ha Resistito al Tempo

Il primo incontro tra l’ex Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e l’avvocata Clio Maria Bittoni risale agli anni dell’università. Una storia d’amore che ha resistito al tempo, culminando in un matrimonio che ha visto la luce nel 1959. Da questa unione, sono nati due figli, Giovanni e Giulio.

Una Vita Privata Discreta

La vita privata di Giorgio Napolitano è stata sempre caratterizzata da discrezione. Questo caro leader, scomparso oggi a 98 anni a causa dell’aggravarsi delle sue già fragili condizioni di salute, ha avuto al suo fianco Clio Maria Bittoni, un’avvocata napoletana nove anni più giovane di lui. Lei è rimasta accanto al marito fino all’ultimo momento, una dimostrazione di amore e dedizione che ha commosso il Paese.

Le immagini recenti ci mostrano Clio Bittoni rientrare nella loro casa nel centro di Roma dopo aver fatto visita al marito, che negli ultimi tempi era ricoverato in una clinica romana. Questo gesto di affetto e cura dimostra la forza del loro legame.

La Storia di Clio Maria Bittoni

Clio Maria Bittoni, classe 1934, è nata a Chiaravalle, in provincia di Ancona. Dopo aver conseguito il diploma presso il liceo classico a Jesi, si è laureata in giurisprudenza all’Università “Federico II” di Napoli. È stato proprio all’ateneo campano che ha conosciuto il suo futuro marito, mentre lui era tornato nella sua città d’origine per frequentare l’università dopo aver vissuto con la famiglia a Padova. Erano gli anni Quaranta, un periodo che ha segnato l’inizio della loro storia d’amore.

Bittoni ha scelto di specializzarsi in diritto del lavoro e nell’applicazione della legge sull’equo canone in agricoltura, fornendo assistenza a numerosi braccianti. Fino al 1992, anno in cui il marito Giorgio è stato eletto alla Camera dei Deputati, ha lavorato nella Lega delle Cooperative. Riguardo a questa scelta di lasciare il lavoro, Clio Napolitano ha spiegato: “Lasciai perché mi sembrava inopportuno rimanere, essendo le mie controparti le commissioni parlamentari, la presidenza del Consiglio e altri organismi istituzionali. Ecco, forse in questo senso Giorgio ha influenzato la realizzazione di un percorso professionale”.

Il Ruolo Accanto al Marito

Quando Giorgio Napolitano è arrivato al Colle nel 2006, Clio Bittoni Napolitano ha continuato a mantenere un profilo basso ma ha frequentemente accompagnato il marito in eventi ufficiali e in quasi tutti i viaggi di Stato. Dopo alcuni anni vissuti nell’ala del palazzo del Quirinale riservata ai presidenti, si è trasferita nell’appartamento del palazzo della Panetteria, uno dei lati del Quirinale, dove poteva sentirsi più libera dai protocolli e dalle formalità, vivendo la sua vita con semplicità e autenticità al fianco del suo amato Giorgio.

La loro storia è un esempio di amore, dedizione e condivisione che ha attraversato decenni di vita politica e pubblica, e che rimarrà un modello di relazione duratura e affettuosa.

Potrebbe Interessarti

Articoli che ti piaceranno

Se ti è piaciuto quest’articolo, amerai questi che ti proponiamo qui 

Cosa aspetti? Condividilo con i tuoi amici

+1500 persone hanno condiviso questo articolo.

WhatsApp
Facebook

Ti è piaciuto l'articolo?

Ogni giorno pubblichiamo fantastiche novità esclusive.. iscriviti per rimanere aggiornato.

0 +

Iscritti Felici

0 +

Articoli sul sito