Esplosive Rivelazioni di Fabrizio Corona: Il Retroscena delle Foto di Michelle Hunziker Vendute a 150mila Euro

Da non perdere

WhatsApp
Facebook

Fabrizio Corona: La Nostalgia dell’Età d’Oro degli Scoop

Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi, torna a riflettere sull’epoca d’oro degli scoop, quando servizi fotografici di alto livello potevano valere decine di migliaia di euro. In questa occasione, Corona svela il suo sogno di avere, all’interno della sua bara, anche i soldi che sono rimasti “a pezzi da cento”. Questi ricordi emergono mentre partecipa come ospite al programma “Belve” su Rai Due, condotto da Francesca Fagnani. Durante l’intervista, Corona condivide dettagli della sua carriera e dei notevoli guadagni accumulati in quegli anni.

La Trasformazione del Mercato degli Scoop

Oggi, Corona spiega come il mercato degli scoop non sia più quello di un tempo. Lo scoop più pagato ora vale “appena” tremila euro, mentre lui vendeva fotografie a prezzi esorbitanti. Un esempio eclatante riguarda le foto di Michelle Hunziker: “Le foto di Michelle con il figlio della maga le ho vendute a centomila euro, mentre quelle con la maga a centocinquantamila, fino ad arrivare a duecentomila.” Queste foto fanno riferimento a un momento difficile nella vita della conduttrice, quando fu coinvolta in modo drammatico con una setta all’inizio degli anni Duemila, lo stesso periodo in cui divorziò da Eros Ramazzotti. Altri esempi di guadagni sorprendenti includono le foto di Lapo Elkann con una ragazza che Corona aveva presentato, vendute per oltre duecentomila euro. Erano davvero tempi diversi, sottolinea Corona, quando la sua agenzia fotografica gestiva il lavoro di molti paparazzi e produceva decine di migliaia di servizi tra il 1998 e il 2007.

La Mancanza di Rimpianti

Chiedendo se mai si sia pentito di aver rivelato scoop sulla vita privata altrui, Corona risponde con decisione: “No, mai.” Sottolinea come nel mondo dello spettacolo, le persone desiderino sapere ogni dettaglio della vita delle celebrità, anche quando si tratta di situazioni personali. Alcune delle sue rivelazioni lo hanno portato in tribunale e in carcere, ma lui ritiene che fosse giusto farlo. “I magistrati da una parte mi schifano e dall’altra mi condannano, perché vorrebbero vivere come vivo io,” afferma Corona. “Sono stato usato più di quanto ho usato gli altri, compreso Lele Mora, chiunque sia stato accanto a me, familiari inclusi. Oggi ho solo due persone con cui sono in buoni rapporti, ho quasi rotto i legami con i miei fratelli. Non ho nemmeno rapporti con mia madre, e non mi manca. Ho sempre avuto relazioni familiari altalenanti, ma a cinquant’anni uno può scegliere con chi stare.”

Dieci Anni di Carcere: Un’Esperienza Complessa

Parlando della sua esperienza di dieci anni in carcere, Corona ammette che non gli hanno insegnato molto. Descrive le carceri italiane come il lato peggiore dell’apparato statale, un luogo in cui ha subito abusi da parte della polizia penitenziaria. Nonostante le difficoltà, spiega che c’era qualcosa di attrattivo nell’adrenalina di cercare di rientrare in carcere dopo essere uscito. “Quella è la pazzia, è l’adrenalina. Uno normale non esce la sera, io uscivo,” conclude Corona.

Potrebbe Interessarti

Articoli che ti piaceranno

Se ti è piaciuto quest’articolo, amerai questi che ti proponiamo qui 

Cosa aspetti? Condividilo con i tuoi amici

+1500 persone hanno condiviso questo articolo.

WhatsApp
Facebook

Ti è piaciuto l'articolo?

Ogni giorno pubblichiamo fantastiche novità esclusive.. iscriviti per rimanere aggiornato.

0 +

Iscritti Felici

0 +

Articoli sul sito